Alle rappresaglie aziendali

rispondiamo uniti

con la mobilitazione

 

Nonostante le molteplici promesse fatte dai manager e supervisori dando tutte le garanzie sul mantenimento del posto di lavoro per i padroncini lazienda si sta adoperando per ridurre i costi anche verso di loro.

I pretesti per fare ci sono i pi disparati: scarsa puntualit, errori nella compilazione del cartellino (chilometri/autista) e - anche se si guardano bene di ammetterlo - il coinvolgimento nella discussione di una piattaforma rivendicativa e di un comitato rappresentativo degli autisti.

Cos alle offerte formali di disponibilit al dialogo seguono le minacce e le vere e proprie rappresaglie. Questa la reale risposta dellazienda! Ci dobbiamo domandare il perch.

- Perch lazienda non sopporta lidea che i padroncini, finora divisi a tutto vantaggio dellUps, possano unirsi e difendere i loro diritti.

- Perch lazienda non sopporta lidea che impiegati Ups e padroncini possano mobilitarsi uniti per i loro problemi.

Le mobilitazioni realizzate negli ultimi tre mesi hanno dimostrato al di fuori di ogni dubbio la nostra forza. Ora , bisogna rispondere adeguatamente alla prepotenza aziendale. Non possiamo permettere che ci siano rappresaglie su nessun padroncino.

 

- Le rappresentanze sindacali chiamano tutti i dipendenti Ups a solidarizzare coi padroncini e mobilitarsi fino al ritiro delle sanzioni. Inoltre chiediamo lindennizzo dei sanzionati per il lavoro perso.

- Per evitare il ripetersi di queste situazioni le Rsu decidono di farsi portavoci della piattaforma rivendicativa dei padroncini che stata controfirmata finora dalla maggioranza di loro.

- Queste mobilitazioni servono per far capire allazienda la nostra decisione ad aprire un tavolo di trattative sulla piattaforma del contratto di secondo livello, sulle voci di una futura ristrutturazione e sulla piattaforma rivendicativa dei padroncini.

 

Milano 26-2-97 (Fip) Rsu Ups-Milano

Per informazioni: Axxxx Fxxxx; delegato Rsu Tel: 0338/6760379